Soluzioni IoT più piccole e a più basso consumo

2nd March 2018
Posted By : Enaie Azambuja
Soluzioni IoT più piccole e a più basso consumo

Murata ha annunciato di aver scelto il chipset CAT-M1/NB1 dual-mode di Altair Semiconductor e le MCU STM32 e STM33 per lo sviluppo delle proprie soluzioni per applicazioni IoT che utilizzano la rete cellulare. Si tratta di soluzioni flessibili e ottimizzate che consentono di effettuare la connettività in modalità LTE in numerosi mercati verticali tra cui etichette per asset di piccolissime dimensioni, prodotti per applicazioni sanitarie/farmaceutiche, dispositivi indossabili e tracker GNSS.

Le soluzioni integrano il supporto per AWS (Amazon Web Service) oltre che per servizi basati su cloud proposti da altri fornitori. Altair Semiconductor è un'azienda di riferimento di chipset per LTE per applicazioni IoT, mentre STMicroelectronics (“ST”) è un produttore globale di semiconduttori destinati a una base clienti attivi nell'intero spettro di applicazioni elettroniche.

“La collaborazione con Altair, azienda leader nel settore della connettività IoT tramite cellulare e con ST, società di riferimento nel comparto dei microcontrollori a basso consumo – ha sostenuto Mehul Udani, General Manager, Connectivity Solutions di Murata – ci permette di fornire soluzioni innovative e all'avanguardia.

I nostri moduli IoT che sfruttano le reti cellulari non hanno al momento rivali in termini di dimensioni, consumi ed efficienza. Il modulo di CAT-M/NB1 con GNSS è la più piccola soluzione del suo genere al momento disponibile che apre nuove possibilità e permette lo sviluppo di applicazione finora impossibili da realizzare. La semplicità di queste soluzioni, abbinata all'elevato livello di integrazione, contribuirà a ridurre sensibilmente il time to market.”

Per realizzare il dispositivo Tye 1SE e il modulo Type 1 SC Murata ha utilizzato il chipset ALT1250 di Altair, compatto e ricco di funzionalità. ALT1250 è il chipset più avanzato e caratterizzato dal maggior livello di integrazione in grado di supportare le categorie CAT-M1 e NB1.

Esso sfrutta la tecnologia RF OneSKUTM di Altair che consente di sviluppare un unico progetto hardware che supporta combinazioni multiple di bande LTE, oltre a funzionalità CAT-M1 e NB1.

Tra le altre caratteristiche si possono segnalare le seguenti: engine per il posizionamento basato su cellulare e GNSS, framework di sicurezza ottimizzato per IoT e supporto VoLTE integrato.

Il bassissimo consumo di ALT1250 – che supporta tra l'altro le modalità PSM (Power Saving Mode) ed eDRX definite da 3GPP – permette di aumentare la durata delle batterie, che in alcuni casi può arrivare a 15 anni. Il chipset di Altair può essere aggiornato tramite firmware per supportare NB2.

“Siamo particolarmente soddisfatti che Murata abbia deciso di utilizzare il nostro ALT1250 per realizzare i suoi primi moduli IoT per la connettività tramite reti cellulari – ha detto Ilan Reingold, VP per le attività di Business Development e Marketing di Altair.

“La combinazione tra il chipset proprietario di Altair e le avanzate MCU STM32 di ST, unita alle innovazioni tecnologiche e alla strategia di mercato di Murata rappresenta un mix ideale per supportare l'adozione di massa di dispositivi che operano sulle nuove reti IoT".

Type 1 SC, ovvero il modulo CAT-M1/NB1 più piccolo al momento disponibile, di dimensioni pari a 11,1x11,4x1,4 mm (meno della metà della superficie occupata da parecchie altre soluzioni presenti sul mercato), si distingue per la sua flessibilità.

I fornitori di soluzioni IoT possono abbinare questo modulo con oltre 700 versioni della gamma di MCU ST32 al fine di soddisfare le esigenza di una gamma ancora più ampia di applicazioni IoT.

Di dimensioni pari a 15x17x1,4 mm, il dispositivo Type 1SE rappresenta la scelta ideale per applicazioni IoT di CAT-M1/NB1, grazie anche agli ingombri minimi e ai consumi ridottissimi.

STM32L462REY6 è una MCU a bassissima dissipazione che integra un core Arm Cortex-M4 operante a 80MHz ed è dotato di 512KB di Flash e 160 KB di SRAM.

La serie di MCU STM32L4 è realizzato utilizzando un'avanzata architettura a bassissima dissipazione che prevede numerose modalità ULP (Ultra-Low-Power) tra cui una modalità standby che assorbe solamente 450 mA garantendo il funzionamento dell'RTC e di 16 kByte di SRAM e una modalità Shutdown ottimizzata che consuma solamente 8 nA.

Il microcontrollore sicuro ST33J2M0 è basato sul processore Arm® SecurCore® SC300 a 32 bit e prevede 2 Mbyte di flash embedded per la memorizzazione sicura di dati sensibili, acceleratori hardware per il supporto di algoritmi di crittografia avanzati, oltre ad altre funzionalità di sicurezza che rappresentano un valido ausilio per la protezione contro attacchi informatici avanzati.


È necessario aver eseguito l’accesso per commentare

Lascia un commento

Nessun commento




Sign up to view our publications

Sign up

Sign up to view our downloads

Sign up

SENSOR+TEST 2018
26th June 2018
Germany Nürnberg Exhibition Centre
European Microwave Week 2018
23rd September 2018
Spain Ifema Feria De Madrid
Engineering Design Show 2018
17th October 2018
United Kingdom Ricoh Arena, Coventry
electronica 2018
13th November 2018
Germany Messe Munchen
SPS IPC Drives 2018
27th November 2018
Germany Nuremberg