Il primo PHY Ethernet terabit-scale consente connettività FlexE

30th May 2019
Posted By : Alex Lynn
Il primo PHY Ethernet terabit-scale  consente connettività FlexE

Microchip, tramite la sua sussidiaria Microsemi, è la prima ad abilitare un insieme unico di funzionalità sulla sua famiglia di dispositivi Ethernet Physical-Layer (PHY) META-DX1. La famiglia consente ai fornitori di servizi di telecomunicazione di costruire reti utilizzando piattaforme di routing e switching, che riducono i costi, ottimizzano la larghezza di banda e aumentano la capacità, la sicurezza e la flessibilità.

Integrata in un singolo chip, la famiglia META-DX1 combina porte Ethernet da 1 Gigabit Ethernet (GbE) a 400 GbE, Flexible Ethernet (FlexE), Media Access Control Security (MACsec), crittografia dei link e marcatura temporale con precisione al nanosecondo a capacità di terabit.

Il settore sta passando da 100 Gigabit Ethernet (GbE) a 400 GbE per supportare il traffico all'interno dei data center hyperscale. Secondo il Global Cloud Index di Cisco, questo traffico quadruplicherà entro il 2021, con un aumento del traffico data centre-to-data centre di oltre il 30 percento del Cumulative Annual Growth Rate (CAGR).

META-DX1 consente alle line card di quadruplicare in capacità, da 3,6 terabit al secondo (Tbps) a 14,4 Tbps con 36 porte da 400 GbE o 144 porte da 100 GbE, pur supportando le funzionalità chiave richieste dai provider di servizi.

Il motore MACsec del META-DX1 protegge il traffico in uscita dal data center o dai locali aziendali. FlexE consente ai fornitori di servizi cloud e telecomunicazioni di soddisfare i requisiti di capacità riducendo al contempo le spese e gli investimenti di capitali degli impianti in fibra ottica configurando in modo ottimale i collegamenti oltre l'odierno fixed-rate Ethernet, in modo da poter utilizzare grandi volumi di ottica a basso costo.

La famiglia META-DX1 combina in modo perfetto MACsec e FlexE in un'unica soluzione per affrontare la prossima fase di ridimensionamento della capacità dei Data Center Interconnect (DCI).

Quale ulteriore differenziazione del META-DX1, la sua flessibile capacità di crosspoint switching integrata rende più facile per gli OEM attraversare la transizione di mercato dalle architetture 25 Gbps NRZ a 56 Gbps PAM-based, consentendo loro di supportare un singolo progetto o SKU per ottica sia 100 GbE (QSFP28) che 400 GbE (QSFP DD).

Grazie ad una marcatura temporale di elevate prestazioni e con precisione a livello di nanosecondo su ogni porta, META-DX1 garantisce anche che gli ampliamenti di rete soddisfino i requisiti di timing più impegnativi nelle implementazioni delle stazioni di basi mobili 5G.

Gli iniziali componenti della famiglia META-DX1 saranno disponibili in campionature durante il terzo trimestre del 2019. Tutti sono hardware-compatibili e supportati dallo stesso Software Developer's Kit (SDK).


È necessario aver eseguito l’accesso per commentare

Lascia un commento

Nessun commento




Sign up to view our publications

Sign up

Sign up to view our downloads

Sign up

Sensor+Test 2019
25th June 2019
Germany Nürnberg Messe
The Digital Healthcare Show 2019
26th June 2019
United Kingdom EXCEL, London
unbound london 2019
17th July 2019
United Kingdom Old Truman Brewery, London
DSEI 2019
10th September 2019
United Kingdom EXCEL, London
EMO Hannover 2019
16th September 2019
Germany Hannover