Materiali plastici ignifughi rispettosi dell’ambiente

26th October 2017
Source: CORDIS
Posted By : Enaie Azambuja
Materiali plastici ignifughi rispettosi dell’ambiente

Un’iniziativa dell’UE ha sviluppato degli additivi ritardanti di fiamma (flame-retardant, FR) non alogenati per polimeri termoindurenti e termoplastici. Essi presentano eccellenti prestazioni ignifughe pur mantenendo basse quantità di additivi alogenati tradizionali nei prodotti finali. Nonostante siano utilizzati in una vasta gamma di prodotti commerciali, è stato scoperto che gli additivi ignifughi alogenati (halogenated flame-retardant, HFR) compromettono la salute delle persone e dell’ambiente.

L’eliminazione di questi additivi dalla composizione di tali prodotti rappresenta un requisito essenziale, tant’è vero che il loro uso e la relativa riciclabilità sono stati esplicitamente affrontati da alcune direttive dell’UE.

Il progetto PHOENIX, finanziato dall’UE, ha trovato soluzioni prive di alogeni, a bassa generazione di fumo, ed eco-compatibili, per sostituire gli additivi HFR utilizzati nella fabbricazione di materiali FR termoplastici e termoindurenti.

In particolare, il team del progetto PHOENIX ha sviluppato nuovi materiali FR nanostrutturati privi di alogeni per sostituire le sostanze chimiche pericolose. Tali materiali si basano su strutture nanostrato prodotte utilizzando metodi chimici innovativi ed ecologici e lignine modificate per applicazioni termoplastiche e termoindurenti.

I partner del progetto hanno introdotto mezzi di lavorazione innovativi per ottimizzare le proprietà dei nanocompositi. Tali mezzi sono dati da tecniche di composizione come il processo Nanodirekt e i sistemi di miscelazione a ultrasuoni, per il miglioramento della dispersione relativa alle nanoparticelle, durante l’estrusione e lo stampaggio a iniezione.

Le procedure sviluppate offrono soluzioni alla domanda di FR dell’industria europea, nella ricerca di una vera alternativa economicamente efficiente e sostenibile agli additivi HFR dannosi per l’ambiente.

Gli scienziati del progetto PHOENIX hanno inoltre simulato e modellizzato il processo di composizione per produrre nanocompositi ottimali. Ciò ha permesso di evitare aggregati e ottenere la migliore dispersione di nanoparticelle possibile, nella matrice polimerica.

I materiali e composti sostenibili del progetto offriranno un miglioramento delle proprietà meccaniche e di lavorabilità, a prezzi convenienti rispetto alle loro alternative tradizionali, con il più basso contenuto di FR privi di alogeni, del 3,1 % per le resine termostabili.

Il settore elettrico ed elettronico, ossia il più grande mercato per gli FR contenuti nelle materie plastiche a livello globale, trarrà il maggior profitto. Le aziende ora si trovano in una posizione migliore per la produzione di parti contenenti materiali FR ad alte prestazioni e privi di alogeni. Anche i settori relativi a trasporti, costruzioni, mobili imbottiti e tessuti trarranno vantaggio dai materiali composti sviluppati.


È necessario aver eseguito l’accesso per commentare

Lascia un commento

Nessun commento




Sign up to view our publications

Sign up

Sign up to view our downloads

Sign up

SENSOR+TEST 2018
26th June 2018
Germany Nürnberg Exhibition Centre
European Microwave Week 2018
23rd September 2018
Spain Ifema Feria De Madrid
Engineering Design Show 2018
17th October 2018
United Kingdom Ricoh Arena, Coventry
electronica 2018
13th November 2018
Germany Messe Munchen
SPS IPC Drives 2018
27th November 2018
Germany Nuremberg