SIM da remoto mediante moduli cellulari a basso consumo

4th March 2019
Posted By : Alex Lynn
SIM da remoto mediante moduli cellulari a basso consumo

Murata e Truphone hanno annunciato una collaborazione destinata ad avere un impatto radicale sul provisioning da remoto delle SIM: grazie all'integrazione delle loro tecnologie e servizi le due società assumeranno un ruolo guida nella diffusione delle eSIM (embedded SIM) nei dispositivi IoT (Internet of Things) e M2M (Machine to Machine).

Si tratta di due aziende all'avanguadia nello sviluppo delle cosiddette tecnologie trasformative. Murata sta promuovendo una vasta gamma di applicazioni IoT e ha sviluppato un modulo cellulare a basso consumo per dispositivi IoT/M2M. Grazie a esso è possibile ridurre il consumo della batteria, minimizzare gli ingombri e diminuire i costi di produzione.

Questo modulo a basso consumo di Murata integra la eSIM ST33 per applicazioni M2M di STMicroelectronics, una soluzione perfettamente compatibile con le specifiche definite da GSMA (Global System for Mobile Communications) per il provisioning di SIM remote. Questa eSIM, ospitata in package WLCSP (Wafer Level Chip Scale Package) di dimensioni pari a soli 2x2 mm, consente la realizzazione di dispositivi sempre più piccoli, meno ingombranti e che possono essere integrati in maniera molto semplice nel loro ambiente operativo.

Truphone, da parte sua, in grado di garantire una connessione immediata e senza problemi alle reti Wan a basso consumo (LPWAN) in numerosi Paesi utilizzando la tecnologia di connettività che utilizza il profilo di bootstrap implementata da GSMA. Oltre a ciò, la società ha fornito la sua applicazione per il RSP (Remote SIM Provisioning – ovvero la fornitura da remoto e l'attivazione di un profilo specifico della SIM) di dispositivi M2M accreditata da GSMA che, quando integrata con la tecnologia di connettività “bootstrap”, consente al dispositivo di ottenere un profio SIM da altri operatori mobili in modo da garantire una connettività locale senza interruzioni.

“Il mondo dei dispositivi IoT è molto ampio e complesso – ha spiegato Jim Philipp, Senior Marketing Manager di Murata – in particolar modo per quanto riguarda le tecnologie a banda stretta. Con questo modulo e l'integrazione delle tecnologie di Truphone e ST, siamo in grado di semplificare la catena di fornitura per tutti coloro che operano nel mercato dell'IoT e vogliono connettività affidabile, hardware a basso costo e una copertura geografica che permetta loro di gestire in modo efficiente la loro attività”.

“Una barriera all'adozione su larga scala di IoT – ha commentato Steve Alder, Chief Business Development Officer di Truphone – è la complessità che i produttori dei dispositivi devono affrontare per collegare i loro dispositivi. Questa collaborazione con Murata riunisce in un'unica soluzione tutti gli elementi necessari, integrati in modo tale da consentire ai produttori di collegare i loro dispositivi in maniera semplice ed efficiente. Grazie alla tecnologia che utilizza il profilo bootstrap valida su scala globale e la app per il provisining di SIM da remoto, i produttori di dispositivi possono realizzare un singolo modello utilizzabile in tutto il mondo, e successivamente configurarlo in modalità OTA per consentire una connessione locale, indipendentemente dal Paese in cui vengono venduti”.


È necessario aver eseguito l’accesso per commentare

Lascia un commento

Nessun commento




Sign up to view our publications

Sign up

Sign up to view our downloads

Sign up

Sensor+Test 2019
25th June 2019
Germany Nürnberg Messe
DSEI 2019
10th September 2019
United Kingdom EXCEL, London
European Microwave Week 2019
29th September 2019
France Porte De Versailles Paris
Engineering Design Show 2019
16th October 2019
United Kingdom Ricoh Arena, Coventry
ELIV 2019
16th October 2019
Germany Bonn World Conference Center