Niente più pericolo per i pedoni

18th November 2015
Source: Euro NCAP
Posted By : Marzia Siggillino
Niente più pericolo per i pedoni

Euro NCAP sta introducendo un nuovo test capace di controllare come i veicoli siano capaci di rilevare in modo autonomo i pedoni evitando possibili incidenti. Con i nuovi veicoli capaci di offrire sistemi di assistenza alla guida, i test di rilevamento pedoni Autonomous Emergency Braking (AEB) di Euro NCAP daranno modo ai consumatori e produttori di scoprire quali sistemi funzionano meglio di altri.

Tale protezione, di gran lungo migliorata sia per i conducenti che per i passeggieri, ha aiutato a diminuire in modo significativo i decessi sulle strade europee degli ultimi 20 anni. In questo momento, l’Europa sente il bisogno di nuove tecnologie automobilistiche che mirino all’interesse dei pedoni, ciclisti e motociclisti, i quali rappresentano una grande percentuale dei decessi annuali. Nel 2014 è stato registrato il 47% di questi decessi per un totale di 26,000 morti solo in Europa. Per ogni decesso, si stima ci siano quattro individui che abbiano subito danni alla spina dorsale o al cervello, e a parte si contano 8 con gravi infortuni.

L'analisi dettagliata degli incidenti reali su strada nel Regno Unito e in Germania indica che l’accessorio per i sistemi di frenata di emergenza autonomo effettivo potrebbe evitare una su cinque collisioni con i pedoni. La maggior parte delle collisioni accadono quando i conducenti non frenano o frenano troppo tardi – spesso ciò accade quando il conducente è distratto o per l'attraversamento improvviso del pedone. Le funzioni AEB utilizzano un laser, un radar e/o videocamere che servono ad identificare la collisione imminente, a fermarsi immediatamente o a ridurre in modo significativo la velocità.

Euro NCAP verificherà la risposta dei veicoli sui pedoni nelle simulazioni di alcuni dei tre più comuni scenari urbani: adulti che camminano e corrono in strada e bambini che spuntano dal di dietro di una automobile parcheggiata. Per guadagnare un buon risultato nel test, i veicoli dovrebbero essere capaci di evitare collisioni ad una velocità massima di 40kmh. In casi di velocità superiore a 40-60kmh, i test mirano a ridurre la velocità dell’impatto a meno di 40kmh, riducendo la gravità dell’impatto.

“Nonostante questa tecnologia sia in rapido sviluppo, non è ancora possibile evitare ogni collisione con un pedone nel mondo reale,” ha affermato Van Ratingen. “Tuttavia, i veicoli progettati per compiere in modo effettivo questi test, saranno equipaggiati in modo migliore per evitare i migliaia di decessi e infortuni sulle nostre strade europee.”

Euro NCAP ha iniziato a dedicarsi alla protezione dei pedoni dal 1997 e ha segnato i risultati più alti nell'indice della sicureza nei veicoli progettati. L’organizzazione ha iniziato a verificare l’efficacia dei sistemi AEB delle case produttrici nella prevenzione degli incidenti tra automobili nel 2013 e sta pianificando di estendere nei prossimi anni il test dei sistemi AEB ai ciclisti.

I sistemi di rilevamento pedonale AEB Pedestrian sono già offerti su diversi veicoli brevettati da Euro NCAP, e includono Audi Q7, BMW 2-Series e BMW i3, Ford Mondeo, Lexus NX, Mercedes C-Class, Mini Cooper, Volvo V40, XC90, Toyota Avensis e VW Passat.


È necessario aver eseguito l’accesso per commentare

Lascia un commento

Nessun commento




Molto altro da Euro NCAP

Sign up to view our publications

Sign up

Sign up to view our downloads

Sign up

Sensor+Test 2019
25th June 2019
Germany Nürnberg Messe
The Digital Healthcare Show 2019
26th June 2019
United Kingdom EXCEL, London
unbound london 2019
17th July 2019
United Kingdom Old Truman Brewery, London
DSEI 2019
10th September 2019
United Kingdom EXCEL, London
EMO Hannover 2019
16th September 2019
Germany Hannover