Costruire la fattoria high-tech del futuro

4th September 2017
Source: CORDIS
Posted By : Enaie Azambuja
Costruire la fattoria high-tech del futuro

 

Per garantire la competitività dell’agricoltura europea, il progetto ICT-AGRI 2, finanziato dall’UE, ha cercato di potenziare e migliorare l’uso, da parte dell’agricoltura, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) e della robotica. Secondo il progetto ICT-AGRI 2, finanziato dall’UE, l’alta tecnologia è il futuro dell’agricoltura.

“Crediamo che i moderni strumenti di ingegneria agricola siano necessari per permettere l’esistenza di un settore agricolo sostenibile in grado di provvedere alla crescente necessità di alimenti, mangimi e prodotti biologici, riducendo contemporaneamente la sua generale impronta ambientale,” afferma il coordinatore del progetto Niels Gøtke.

In quest’ottica, il progetto ICT-AGRI 2 ha voluto sviluppare un’agricoltura ecologica/efficiente nell’uso delle risorse e competitiva attraverso un utilizzo maggiore e migliorato delle TIC e della robotica.

“Il nostro obiettivo generale è quello di rafforzare la ricerca europea entro la diversificata area dell’agricoltura di precisione e di sviluppare e finanziare un programma comune per la ricerca europea in materia di TIC e robotica in agricoltura,” spiega Gøtke.

“In altre parole, abbiamo messo insieme risorse umane e finanziarie frammentate come mezzo per migliorare sia l’efficienza che l’efficacia degli sforzi di ricerca dell’Europa.”

Inizialmente, il progetto ha effettuato un intenso esercizio di mappatura, dove ha esaminato tutti i progetti ERA-NET esistenti relativi alle TIC e alla robotica per l’agricoltura, citando i principali attori sia dall’industria che dalla ricerca e individuando le future esigenze.

Da qui, i ricercatori hanno sviluppato più strumenti e procedure per le attività di finanziamento transnazionale, nonché un’agenda e programmi di ricerca transnazionale strategici.

Successivamente, il progetto ha istituito e mantenuto una rete di collaborazioni internazionali nell’ambito dell’agricoltura sostenibile e ha condotto una serie di seminari per promuovere l’iniziativa e le successive chiamate.

Sulla base della sua agenda di ricerca strategica, il progetto ha rilasciato tre call per l’innovazione. Per esempio, la call per l’Abilitazione dell’agricoltura di precisione si è focalizzata sullo sviluppo e sulla realizzazione di soluzioni complete per l’adozione dell’agricoltura di precisione.

Sono state prese in considerazione diciassette proposte da finanziare, compreso il progetto Happy Cow, che ha sviluppato soluzioni hardware e software per un sistema di rilevamento del periodo del calore basato su cloud per le vacche da latte, e 3D Mosaic, un sistema di monitoraggio avanzato delle colture di alberi per ottimizzare la gestione dei frutteti.

Le altre due call hanno riguardato gli argomenti delle Applicazioni per l’agricoltura intelligente e dei Sistemi di gestione delle aziende agricole per l’agricoltura di precisione.

Le tecnologie digitali e la robotica sono alcune delle più recenti e importanti innovazioni per tutti gli attori nella catena di valore agroalimentare, e gli avanzamenti nell’agricoltura di precisione stanno aiutando ad affrontare la sfida globale di aumentare la produttività in modo più sostenibile.

Oltre ad assistere nella produzione primaria, le tecnologie digitali hanno un potenziale immenso per il sostegno di molti elementi dell’economia rurale, dalla gestione innovativa della catena di fornitura alimentare a modelli di business innovativi.

“A condizione che vi siano sufficienti infrastrutture, le tecnologie digitali possono portare nuove opportunità alle zone rurali che potrebbero aumentare la loro attrattiva e vitalità,” afferma Gøtke. “Credo che ICT-AGRI 2 abbia avuto un impatto enorme nel puntare l’attenzione su queste opportunità.”

Secondo Gøtke, la forza di ICT-AGRI 2 è stata la sua capacità di stabilire un’agenda per l’agricoltura digitale riunendo diverse comunità di ricerca europee dalle TIC, dall’agricoltura e dall’ambiente. Dal suo esordio, il progetto ha avuto un approccio trasversale con una messa a fuoco sullo sviluppo open-source.

“Stanno emergendo rapidamente nuove tecnologie che saranno presto in grado di rivoluzionare l’agricoltura,” afferma Gøtke. “ICT-AGRI 2 ha sostenuto con successo lo sviluppo e l’attuazione di queste nuove tecnologie per un’agricoltura competitiva, sostenibile ed ecologica.”


È necessario aver eseguito l’accesso per commentare

Lascia un commento

Nessun commento




Sign up to view our publications

Sign up

Sign up to view our downloads

Sign up

POWER & ENERGY 2017
22nd November 2017
Rwanda Kigali
SPS IPC Drives 2017
28th November 2017
Germany Nuremberg
Cyber Security - Oil, Gas, Power 2017
29th November 2017
United Kingdom London
AI Tech World
29th November 2017
United Kingdom Olymipa, London
Maker Faire 2017
1st December 2017
Italy Rome